Una delle differenze principali rispetto agli esercizi convenzionali (macchine a pesi, bilancieri o manubri) è che, mentre con i pesi la resistenza é costante ed equivale al carico impostato (esercizio isotonico), con FLYCONPOWER® la resistenza è adattata in ogni istante e proporzionale alla forza sviluppata. Infatti, maggiore è la forza applicata, maggiore sarà l’accelerazione con la quale il volano reagisce (esercizio isoinerziale). Questo metodo di lavoro riproduce esattamente la situazione in cui il muscolo lavora durante l’attività sportiva: a forza e velocità variabile, ed accelerando e decelerando un carico inerziale. Inoltre, essendo la resistenza proporzionale allo sforzo sviluppato, ogni ripetizione puó essere svolta alla massima forza possibile e, contrariamente ai pesi tradizionali, è per definizione massimale (sebbene a forza decrescente a causa della fatica). Ne consegue un maggiore carico di allenamento a parità di numero di ripetizioni – e quindi un maggior rendimento.

Il vantaggio principale è la possibilità di sviluppare un cosiddetto “sovraccarico eccentrico”, ovvero una forza e potenza di picco maggiore nella fase eccentrica (per l’appunto, quella a maggior rischio di lesioni) rispetto alla concentrica. In pratica, durante la fase concentrica si carica il volano di energia (cinetica), e questa energia è restituita integralmente durante la successiva fase eccentrica. Se in questa fase si ritarda la frenata, lasciando inizialmente riavvolgere la cinghia senza opporre resistenza, verrà di conseguenza ridotta la durata della fase eccentrica attiva. Come conseguenza, la potenza sviluppata (che il rapporto fra l’energia ed il tempo in cui è sviluppata o assorbita) sarà maggiore. Controllando la durata e l’intensità della fase di frenata, è pertanto possibile riprodurre un sovraccarico eccentrico simile a quello a cui è esposto il muscolo in condizioni reali.